Premi "Invio" per passare al contenuto

Chi siamo

La nostra Rete

La Rete Museale Tematica Musei di Tutti nasce nel 2019 dall’incontro di importanti realtà museali di Firenze e Fiesole.
Alla base c’è la convinzione che il Patrimonio culturale acquisti pieno significato soltanto se accessibile e partecipato attivamente da ciascuno di noi.

Con questo presupposto, fin dal 2008 con il sostegno della Regione Toscana, i Musei di Fiesole, alcuni Musei civici Fiorentini (Museo di Palazzo Vecchio, Museo Novecento e Museo Bardini), il Museo degli Innocenti e il Museo Primo Conti collaborano in progetti ed attività di inclusione.
Lo scopo è valorizzare e promuovere il Patrimonio culturale in tutti i suoi aspetti, rendendolo fruibile a un pubblico quanto più diversificato possibile.

La natura eterogenea dei musei aderenti alla Rete Museale Musei di Tutti permette di condividere contenuti culturali dai molteplici aspetti con un pubblico sempre più esteso.

I nostri Progetti

Ormai da molti anni, i nostri musei operano insieme sul tema dell’inclusione museale dei pubblici speciali.
In particolare, i progetti nei quali ci siamo impegnati sono:


Gli studenti del Master in Graphic Design di IED Firenze sono stati coinvolti nello studio di un’identità visiva per la rete museale tematica Musei di Tutti, che promuove lo sviluppo di progetti condivisi e rivolti a ogni età e provenienza nel territorio di Fiesole e Firenze.
La classe ha sviluppato le proposte di branding con un approccio multiculturale, personale e inaspettato, spaziando da design più tipografici ad altri in cui le forme geometriche hanno reinterpretato simboli e colori del territorio. Ciascuno studente del Master è così riuscito a rappresentare i temi di inclusività, tradizione e contemporaneità sfuggendo ai soliti cliché visuali, trasformando una sfida grafica in un momento di arricchimento reciproco.
Tra i progetti presentati, Musei di Tutti ha selezionato il lavoro di Rachel Salame. Attraverso forme e linee che si sovrappongono e confluiscono, Rachel ha cercato di comunicare visivamente la natura inclusiva e aperta della Rete, accompagnando questi segni grafici con un carattere tipografico più tradizionale, capace di dialogare con la tradizione fiorentina. Da ciò risulta un’identità che sottolinea la volontà di unire culture ed età diverse nella partecipazione all’eredità artistica e storica promossa dai Musei di Fiesole, Museo Primo Conti, Musei Civici Fiorentini, Museo degli Innocenti.